Privacy Policy Cookie Policy

La Fede Bahá'í a Lecce - Comunità Bahá'í del Salento

Bahaisalento-anno-175-Era-Bahai
Bahai Lecce
Vai ai contenuti

Bicentenario della nascita di Bahá'u'lláh Nardò

Comunità Bahá'í del Salento
celebrazione bicentenario Bahaullah Nardò Lecce

A  Santa Maria al Bagno nel “Museo  Della Memoria e dell’Accoglienza” si conversa sulla figura di BAHÁ’LLÁH
 
 
“Questo è il giorno in cui tutte le genti sono tenute a diffondere luce di unità e di concordia”
 
Domenica 12 novembre alle ore 17:00 avrà luogo a Santa Maria al Bagno- Nardò (Le) presso  la  “Sala del Museo  Della Memoria e dell’Accoglienza” la   Conferenza “La terra è un solo paese e l’umanità i suoi cittadini”.
 
L’incontro è organizzato dall’Assemblea Spirituale locale di Lecce per celebrare il “BICENTENARIO DELLA NASCITA DI BAHÁ’LLÁH 1817-2017”, Fondatore della Fede Bahá’í e ricordato in questi giorni in tutto il pianeta.
 
La serata si aprirà con i saluti di MARIO PIARULLI.
 
Interverranno i relatori: MARCO LIUZZI e PAOLA BOLSI i quali converseranno su “BICENTENARIO della  NASCITA DI BAHÁ’LLÁH”.
 
Vi saranno momenti dedicati a letture dai Testi Sacri  con Annamaria Colomba,   Michela Del Tinto,  Luren Piarulli,  e al canto con Minoo Foadi.
 
Saranno proiettati dei  video e si converserà con il pubblico.
 
Introduce e coordina  Pompea Vergaro.
 
 
“Il 2017 è un anno speciale per sette milioni di persone distribuiti in oltre duecento paesi del mondo, i quali hanno  celebrato in tutto il mondo il 21 e il 22 ottobre scorsi il bicentenario della nascita di Bahá’u’lláh le cui commemorazioni sono state oggetto di  tributi di leader governativi sia in Italia che India, Australia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Svizzera…, i quali hanno espresso la loro ammirazione per gli insegnamenti di Bahá'u'lláh fondati sull’unità del genere umano e sulla pace, sul dialogo e l’interazione tra persone di diverse religioni, nel rispetto delle diversità.
 
A londra,il  British Museum ha inaugurato il 6 novembre scorso  una mostra  dove sono esposti i rari manoscritti originali di Baha’u’llah e altri pezzi d’archivio associati alla Sua vita, al quale hanno partecipato più di 100 persone, fra i quali rappresentanti del mondo accademico, delle arti e dei media.
 
Bahá' u' lláh  si può considerare un educatore morale ispirato da Dio come tutti coloro che lo hanno preceduto e che hanno guidato l'umanità da età a età, come Mosè, Cristo, Budda…
 
Questa ricorrenza è l’occasione per ricordare gli insegnamenti di Bahá’u’lláh.
 
La culla che vede nascere il Messaggio Universale del profeta è la Persia del 1800 e tenere presente questi dati storici è fondamentale per comprendere la modernità e la diversità di visione che Egli ha della umanità rispetto ai Suoi contemporanei.
 
Bahá’u’lláh delinea nei Suoi scritti, che superano i 20 mila documenti, che è venuto il momento di riconoscere che tutti gli esseri umani formano un’unica famiglia; che è arrivato il tempo di costruire un mondo unito che abbracci le diversità dei suoi popoli nella piena consapevolezza che «gli esseri umani possono adempiere al loro duplice scopo che è quello di sviluppare il proprio potenziale individuale e contribuire al progresso della civiltà». Per meglio comprendere questo principio si può  paragonare l’umanità al corpo umano, con le sue molte cellule. Come il corpo umano funziona bene quando le sue cellule operano tutte in armonia, così anche l’umanità funziona bene quando tutti gli esseri umani agiscano in piena armonia.
 
Bahá’u’lláh  ha sempre chiesto agli uomini ed alle donne di mostrare il loro valore attraverso l’eloquenza e la consultazione, promuovendo la parità fra uomo e donna, affermando che “l’umanità è come un uccello con due ali, una ala sono gli uomini, le donne l’altra, soltanto quando le due ali avranno pari forza, l’uccello potrà prendere il volo”.
 
Egli esorta a studiare arti e scienze e di nutrire la propria anima: “Considera l’uomo una miniera ricca di gemme, di valore inestimabile. Soltanto l’educazione può rivelarne i tesori e permettere all’Umanità di goderne…”.  
 
E che “Il benessere dell’umanità, la sua pace e sicurezza non possono conseguirsi a meno che e finché non ne sia stata fermamente stabilita l’unità. Così possente è la luce dell’unità da illuminare il mondo intero”
  
Comunità Bahá’í di Lecce
 info:www.bahaisalento.it---lecce@bahai.it




Nessun commento

Torna ai contenuti
Privacy Policy Cookie Policy