Privacy Policy Cookie Policy

La Fede Bahá'í a Lecce - Comunità Bahá'í del Salento

Bahaisalento-anno-175-Era-Bahai
Bahai Lecce
Vai ai contenuti

Bicentenario della Nascita di Baháu'lláh Lecce

Comunità Bahá'í del Salento


Lecce celebra il bicentenario della nascita di Bahá’u’lláh   1817-2017
“La terra è un solo paese e l’umanità i suoi cittadini”
 

- 200 anni fa nasceva Bahá’u’lláh, straordinario personaggio vissuto in Persia nell’‘800 che, in un ambiente fortemente ostile a ogni cambiamento, portò un messaggio pacifico ma profondamente innovatore, ricco di insegnamenti che, applicati, possono portare l’intera umanità verso traguardi di giustizia, unità e quindi di pace.
 
Nata in Iran nel 1863, la Fede bahá’í si è rapidamente diffusa in tutto il mondo e, con i suoi 8 milioni di fedeli e la sua presenza in almeno 236 Paesi, è divenuta la religione geograficamente più diffusa al mondo dopo il Cristianesimo.
 
 
Già da inizio anno, le celebrazioni del bicentenario sono in atto in tutto il mondo, salutate da tributi di leader politici locali e nazionali che hanno espresso la loro ammirazione per gli insegnamenti di Bahá’u’lláh sull’unità del genere umano e sulla pace, che vengono particolarmente apprezzati dalle società multi-razziali e multi-religiose perché promuovono il dialogo e l’interazione tra persone di diverse religioni.
 
 
A Lecce la comunità bahá’í festeggerà il 21 ottobre, presso Sala multifunzionale Open Space Piazza San Oronzo, a partire dalle 17,30. Un programma di letture e  storie, preghiere cantate, intermezzi strumentali, a cura della Comunità Bahá’í di Lecce che accompagnerà la Celebrazione dei 200 anni della Nascita di Bahá’u’lláh, la "Gloria di Dio", di cui si presenterà la vita e il messaggio.
 
 
Non mancherà la presentazione delle attività che la comunità bahá’í offre in tutto il mondo, Lecce compresa, con l’obiettivo di aiutare l’individuo a sviluppare qualità spirituali e costruire capacità di servizio da offrire alla comunità nella quale vive. Persone di varie età, provenienze, credo e culture, legate da profonda unità spirituale si raduneranno all’ombra dei principi portati da Bahá’u’lláh.  
 

CELEBRAZIONE DEL BICENTENARIO DELLA NASCITA DI BAHÁ’U’LLÁH, COMUNITÀ DI  LECCE

Dal primo momento dell’appello della Casa Universale di Giustizia a tutte le Comunità Bahá’í del Mondo, che, in occasione del Bicentenario della Nascita di Bahá’u’lláh, tutta l’Umanità doveva essere informata sulla Sua Figura, presente sulla Terra da due secoli, la Comunità di Lecce, che svolgeva una attività di routine, si è sollevata, unanime, a organizzare per rispondere all’appello della amata Istituzione Suprema.
Sono cominciati subito incontri, in sedute di Assemblea e fuori Assemblea, per raccogliere idee e pianificare.
LUOGO E DATA
È  stata concordata la data di sabato 21 ottobre 2017 dopo aver consultato i relatori. È stata scelto la Sala “Open Space”  di Palazzo Carafa, sede del Comune di Lecce. È una Sala situata in una posizione strategica, poiché si affaccia su Piazza S. Oronzo, la principale della città situata nel cuore della Città.
Preparativi: una volta stabiliti luogo e data, la Comunità ha cominciato a pensare agli inviti e al libretto informativo. La disponibilità del materiale di pregio proposto dall Assemblea Nazionale ha semplificato il lavoro e i costi.
MEZZI D’INFORMAZIONE
Sono state stampate 50 locandine che sono state distribuite nella città di Lecce e un  manifesto che è stato affisso la sera della Conferenza; consegnati 100  inviti di cui molti sono stati inviati tramite cellulare ed email.
Usufruendo dalle nostre risorse giornalistiche la celebrazione è stata diffusa con un comunicato e foto su:
GAZZETTADALTACCO, quotidiano on-line
GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
Per 2 giorni uno SPAZIO PUBBLICITARIO è stato inserito sul “QUOTIDIANO DI LECCE”
LA CONFERENZA
La Conferenza  ha avuto inizio alle ore 18.00
La Sig.ra Pompea Vergaro (Presidente della Assemblea Spirituale di Lecce), alla una sala gremita dà il benvenuta e introduce la ricorrenza, facendo cenno alla  sua esperienza a Roma presso la Camera Dei Deputati, da dove era appena ritornata relativa alla Celebrazione del Bicentenario di BAHÁ’U’LLÁH, promossa dalla Assemblea Spirituale Nazionale;
Presenta il programma e gli ospiti: i relatori  Ing. MARCO LIUZZI e prof. FEDELE DE PALMA i quali proporranno sia un percorso storico, sia formativo ed educativo e i lettori  ANNAMARIA COLOMBA,  MICHELA DEL TINTO, LUREN PIARULLI.
Poi, dà il via all’apertura con una preghiera letta da LAUREN PIARULLI, in Italiano e in Inglese.
Segue la proiezione di un video.
L’ing. Marco Liuzzi, con l’aiuto di immagini, parla delle varie Religioni, soffermandosi sul Cristianesimo,  sottolineandone  l’importane  ruolo che ha avuto nello sconfiggere il potere dell’Impero Romano, il contributo nello sviluppo dell’arte e della conoscenza, nonché punto di partenza della creazione di una Comunità Mondiale.
Poi espone su Mohammad e sul ruolo che l’Islam ha avuto nella scienza, nell’arte, nella creazione degli Stati. Per poi giungere alla figura di Bahá’u’lláh e del Suo Precursore, il Báb, e di come i Suoi insegnamenti stiano portando, ed ancora di più porteranno in futuro, la rivoluzione  nello spirito, nel pensiero e nell’arte che Cristo e Mohammad avevano portato nel Loro tempo.
Ha poi sottolineato gli insegnamenti rivoluzionari quali: l’essenziale nobiltà dell’uomo, l’armonia tra scienza e religione, l’assoluta necessità di scartare l’aggressione o la violenza quale metodo per la risoluzione delle dispute, l’essenziale unità della razza umana.
In conclusione del suo intervento, Marco Liuzzi  ha proiettato sullo schermo  Scritti di Bahá’u’lláh, letti con voce chiara ed espressiva da ANNAMARIA COLOMBA.
Successivamente sono seguiti  letture da alcuni  passi dagli Scritti di  Bahá’u’lláh con Annamaria Colomba e Michela del Tinto Mollaian.
Di seguito, il prof. Fedele Depalma ha mostrato un video (“Letyourvision be world embracing”) dove si sono susseguiti molti volti sorridenti di tutte le razze del mondo, il tutto accompagnato da canto e musica.
La sua relazione  è cominciata con la descrizione degli obiettivi di Unità del genere  umano e di come la Comunità Bahá’í nel mondo si stia sforzando di applicare i principi di Bahá’u’lláh alla vita di ogni giorno per costruire una civiltà in continuo progresso.
Tra i principi di Bahá’u’lláh ha dato molto rilievo  alla Consultazione. Poi si è passato in rassegna le attività che i Bahá’í propongono in tutto il mondo: circoli di studio, riunioni devozionali, classi dei bambini e gruppi giovanissimi.
Kourosh Mollaian ha proiettato una parte del video “ Luce del Mondo”
Pompea Vergaro ha invitato i presenti per domande e consultazione.
La Conferenza si è conclusa alle ore 19:30.
È stato annunciato il successivo incontro per il 12 novembre 2017 che si terrà presso il  MUSEO DELLA MEMORIA E DELL’ACCOGLIENZA a Santa Maria al Bagno di Nardò (LE).
Ha fatto seguito una breve  parte sociale durante la quale mole fra le persone del pubblico hanno conversato con gli organizzatori, mostrando grande interesse.

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA CONFERENZA
Tutti i posti a sedere della Sala, per circa 70 persone, erano occupati. Molti degli ospiti sono rimasti in piedi. Tra i presenti il fotografo de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Presenti Amici, oltre quelli di Lecce, da Brindisi, Alezio (Gallipoli), Lequile e Potenza.
Tutti i presenti hanno dimostrato molto interesse per il Programma. Nei giorni successivi, la Comunità di Lecce  ha avuto l’occasione di sentire il pensiero di alcuni partecipanti i quali hanno espresso una grande soddisfazione.




Nessun commento

Torna ai contenuti
Privacy Policy Cookie Policy